Amorgós, GR 24 C
Luglio 17, 2024

La storia

Benvenuti ad Aquapetra

L’hotel Aquapetra si trova nel golfo di San Pavlos, a soli 5 km dal porto di Aegiali, a 15 km dal porto di Katapola e a 9 km da Chora (terraferma), la capitale dell’isola, e gode di una splendida vista sull’isola di Nikouria.

Storia di Amorgos

Negli anni antichi Amorgos era chiamata Pagali, Psychia, Karkisia e Melania.
I reperti storici dimostrano che le prime persone arrivarono ad Amorgos durante il V millennio a.C. Gli archeologi hanno scoperto che durante il III millennio si sviluppò la civiltà delle Cicladi.
In seguito Amorgos viene popolata da Milito e Naxo e partecipa alla prima alleanza con Atene. Tra il III e il II secolo a.C. Amorgos appartenne alla Macedonia, ai Tolomei, a Samo, a Rodi e ai Romani.
Essendo un’isola, era un bersaglio dei pirati saraceni e i cittadini avevano paura e si nascondevano nel castello, nel luogo Kastri o nelle altre 23 torri dell’isola. Durante il periodo dell’iconoclastia, l’icona sacra di Hozoviotissas proviene dalla Palestina. Nel 1088 Alexios Komninos ristrutturò il monastero per onorare la Santa Icona.
Sull’isola sono presenti numerosi monumenti architettonici, campioni del periodo veneziano, come la Torre di Gavra, Kato Lakkos.
Durante il periodo ottomano Amorgos conobbe un picco economico e una rigenerazione.
Nel 1822 la Grecia ricomincia da capo e ad Amorgos viene costruita una delle prime scuole greche a spese del monastero.

Spiagge

Amorgos non è famosa per le sue lunghe spiagge sabbiose, ma per le piccole insenature con sabbia o ciottoli e acque turchesi.
A Katapola si trovano le spiagge Maltezi e Plakes, entrambe raggiungibili in barca partendo dal molo del porto.
Ad Aegiali si trovano la spiaggia di Aegiali, Levrossos e Psili Ammos.
Vicino ad Aegiali, c’è la spiaggia di Aghios Pavlos, da cui si può prendere la barca per raggiungere una delle spiagge dell’isolotto di Nikouria.
Vicino a Chora si trova la spiaggia di Aghia Anna, famosa per il film “Le grand bleu”.
Nella parte meridionale dell’isola si trovano le spiagge di Mouros e Paradisia.
E anche la spiaggia di Kalotaritissa, da cui si può prendere la barca per raggiungere l’isolotto di Gramvousa, con una delle spiagge più belle di Amorgos.

Attrazioni da visitare

Monastero

La visita al Monastero di Panaghia Chozoviotissa è davvero una di quelle esperienze che si portano con sé per il resto della vita.
Il monastero è arroccato sulle rocce, a 300 metri sul livello del mare. Fu costruita per ospitare l’icona miracolosa della Vergine Maria, arrivata misteriosamente sulla riva sottostante da Hozova, una città della Palestina, durante il IX secolo. L’imperatore bizantino Alessio Comneno I fondò ufficialmente il monastero nel 1088 d.C..

Antichi luoghi di interesse

Alcune delle attrazioni più importanti di Amorgos sono senza dubbio la torre di Aghia Triada ad Arkesini e le rovine dell’antica Minoa sulla collina di Moundoulia a Katapola.
La torre risale al IV secolo a.C. ed è considerato uno dei monumenti più importanti delle Cicladi.
Nell’antica Minoa il visitatore può vedere parti delle mura della città, il ginnasio e il tempio di Dioniso risalenti al 4000 a.C..